CHIUDI

Solo qualche istante...

Il titolo, Filobus66, è un omaggio a un artista, Tullio Ghiandoni, e alle sue invenzioni con materiali poverissimi. Grafico alla Mondadori, pittore, narratore di storie per bambini, poeta, nel 1966 Tullio aveva pubblicato un volumetto di poesie e acquerelli, Filobus, in trenta copie numerate per l’editore Bucciarelli di Ancona: ogni copia conteneva cinque disegni originali. Un piccolo capolavoro. La sua ironia e la sua sensibilità per le parole e le immagini, il suo amore per la vita e per la natura ci mancano moltissimo.